Alberto al Mese per le Famiglie 2014

7 iniziative educative che vedono Alberto Marvelli come figura “educativa-ponte” verso altrettanti ambiti e temi di vita connessi alla famiglia:

1. Un Ponte verso la Città e il Bene comune: A. Marvelli Assessore alla ricostruzione nella Rimini distrutta e candidato Sindaco di Rimini

1-31 ottobre – Mostra Il cammino di un laico cattolico144.Alberto e la signora Canaletti

Pur non appartenendo ancora a nessun partito politico, l’ing. Marvelli viene nominato dal CNL Assessore alla ricostruzione solo per i meriti acquisiti sul campo, nell’aver portato soccorso alla popolazione riminese. Svolse l’ufficio di Assessore con autentico spirito di servizio al bene comune: non guardava all’orario d’ufficio, pagava di tasca propria, si recava nelle case per aiutare i capi famiglia a compilare le pratiche; firmava garanzie per i riminesi più in difficoltà…, solo per citare alcuni fatti. Difficile e sofferta la scelta di candidarsi sindaco della Città, ma pienamente consapevole del suo dovere di cittadino e di cristiano.

Una mostra che racconta la vita, il pensiero e la spiritualità dell’ing. Marvelli “calati” nella Rimini degli anni ‘30 e ’40 del secolo scorso.

(Centro per le Famiglie, lun. ore 16-18.30; dal martedì al venerdì ore 10-12.30; 16.00-18.30).

***      ***      ***

2. Un Ponte verso il Trascendente: A. Marvelli beatificato da San Giovanni Paolo II

4 ottobre – Prima visione del Docu-film

Cover definitivaSiamo fatti per il Cielo. A. Marvelli: una vita tutta di corsa

L’ingegner A. Marvelli ha mostrato che nelle normali condizioni di vita (studente, educatore, militare, professionista, politico) è possibile essere santi, cioè “amare con lo stesso cuore di Dio”. Dal suo Diario spirituale traspare un colloquio intimo, intenso e vitale con Dio, che si fa azione “senza se e senza ma” di fronte a qualsiasi prossimo.

(Teatro degli Atti, Rimini via Cairoli, ore 21.00 – Ingresso libero).

***      ***      ***

3. Un Ponte verso l’Arte e la Cultura: A. Marvelli Presidente dei Laureati Cattolici 

7-31 ottobre – Mostra “Vivere salendo”:

un incontro con Alberto Marvelli219_ Alberto sul balcone

La Città di Rimini è uscita dal II conflitto mondiale con il 98% degli edifici danneggiati, un tessuto sociale dilaniato dalle opposte ideologie e senza una Costituzione di riferimento. In questo sbando, l’ing. Marvelli riapre l’Università popolare, organizza incontri cittadini e per gli intellettuali riminesi su temi caldi d’attualità e con i maggiori rappresentati della politica e della società civile dell’epoca; si adopera per la ricostruzione degli edifici e luoghi pubblici.

(Palazzo dell’Arengo; ore 10.30-12.30; 17.00-19.00).

***      ***      ***

4. Un Ponte verso i figli: A. Marvelli figlio, fratello e “padre”

m2Alberto nasce in una famiglia numerosa (7 figli) e molto unita, dove ognuno impara a “diventare grande” attraverso le piccole e grandi esperienze della vita (gioco, scuola, oratorio, professione). A soli 15 anni perde il papà e di fatto diviene il punto di riferimento maschile della famiglia.

11 ottobre – Laboratorio per bambini: Il mio amico Alberto scoperto nell’E-book C’era una volta un bambino di nome Alberto

Il laboratorio, rivolto a bambini (8-10 anni), prende vita da un progetto per la Scuola Primaria in collaborazione con DeAgostini Scuola. Durante l’incontro sarà raccontata la vita del giovane Alberto Marvelli con l’ausilio di uno sfoglia-libro virtuale e la viva voce di un personaggio narrante. Il percorso permetterà di conoscere più da vicino la figura del Beato e gli alti valori che hanno guidato la sua esistenza (docenti: Elisabetta Marchetti e Alex Celli).

in contemporanea: Incontro dei genitori con la Psicoterapeuta: Sviluppare il senso di responsabilità nei nostri figli.

ArriveràElisa il momento in cui ogni figlio lascerà suo padre e sua madre e “porterà il proprio carico” di responsabilità. Il valore della responsabilità e la capacità di esserlo iniziano nelle piccole e grandi regole familiari. Quali regole e come farle rispettare per essere e far divenire responsabili i nostri figli? (Dr.ssa Elisa Lucchi, Psicologa e Psicoterapeuta, specializzata in Terapia Breve Strategica e in Comunicazione e Problem Solving educativo).

(Centro per le famiglie, ore 16.00-17.00).

***      ***      ***

5. Un ponte verso le giovani generazioni: A. Marvelli e il coraggio di un’educazione contro-corrente

24 ottobre – Presentazione del volumeVolare nel sole

Volare nel sole. Alberto Marvelli e la gioia di educare

di Cinzia Montevecchi (ed. Ave 2014)

L’ing. Marvelli rinuncia alla brillante carriera professionale alla Fiat di Torino per stare vicino ai suoi ragazzi dell’oratorio e di Azione Cattolica. Tornato a Rimini non si limita a lavorare come ingegnere presso il suo studio tecnico, ma si dedica con passione all’insegnamento (Istituto L.B. Alberti). Il volume sarà presentato dal prof. Nevio Genghini, docente di Filosofia presso il liceo classico “G. Cesare” (frequentato da A.Marvelli) e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Rimini.

(Fondazione I.Righetti, via Cairoli, ore 16.00).

***      ***      ***

6. Un Ponte verso lo Sport: A. Marvelli educatore e atleta con l’anima

31 ottobre – Presentazione del volume

Atleti con l anima-coverA. Marvelli, Atleti con l’anima

a cura di E. Casadei e F. Lanfranchi, Ed. Guaraldi 2014

Alberto è appassionato di ogni genere di sport: gioca a calcio, pallavolo, basket, tennis; pratica il ciclismo, nuota e scala la montagna. Una passione però mai fine a se stessa: «Tutti gli sport, mentre producono un miglioramento fisico indiscutibile, se praticati con semplicità e slancio, possono anche affinare le virtù morali, perfezionare la nostra vita intima, aiutarci con vittorie terrene alle vittorie delle spirito. Ogni vittoria nello sport sia anche una vittoria dell’anima» (A. Marvelli).

Il volume sarà presentato dall’ultra-maratoneta Loris De Paola, che ha corso in nome di A. Marvelli la Rimini-Roma (323 km) in meno di 3 giorni e ha incontrato papa Francesco e da un allenatore sportivo.

(Centro per le Famiglie, ore 20.30).

***      ***      ***

7. Un Ponte verso la famiglia solidale: A. Marvelli figlio della nostra gente e tra gli sfollati

7 novembre – La famiglia Marvelli di Bellariva:

una famiglia solidale01 Alberto in fasce

La famiglia di Alberto, a pochi passi dal Ghetto turco, è un centro di solidarietà: chi bussa è sempre certo di un piatto di pasta anche se appena cucinato per i figli; una bimba con genitori in difficoltà è accolta fino a quando trova una sistemazione definitiva; la mamma manda spesso i figli a fare piccole commissioni nelle case dei pescatori e braccianti di Bellariva (con vestiti, alimenti, materiale scolastico); durante la guerra dona agli sfollati le sue pentole, lenzuola, materassi, vestiti e prodotti dell’orto.

Interverranno:

– prof.ssa Elisabetta Casadei, vice-postulatrice della Causa di beatificazione

due Famiglie in “Adozione di vicinanza”

– un rifugiato a Rimini accolto da una famiglia

– diacono Cesare Giorgetti,  vice-direttore di Caritas Rimini per presentare alcuni progetti di “Famiglie solidali”

(Sala del Podestà, ore 21)

***      ***      ***

Scarica tutto il Programma del Mese per le Famiglie